Editore

Editore

Il Gruppo editoriale Studium saluta con entusiasmo la nascita della nuova rivista IO01 per ora annuale, dal prossimo anno semestrale.

Esprime questo sentimento per tre motivi.

Il primo si radica nella propria identità storica e culturale. Studium nacque nel 1927 per valorizzare i frutti più fecondi delle intelligenze dei giovani universitari della Fuci. Lo spazio della formazione terziaria si è oggi allargato. Le Accademie di Belle Arti, oltre che una tradizione italiana di cui andare orgogliosi, lo occupano con sempre maggiore robustezza. Mettere a disposizione dei docenti e dei giovani studenti che si formano in questo segmento dell’istruzione superiore una rivista che ne valorizzi i risultati scientifici e didattici è parso a Studium un dovere coerente con le proprie origini e il proprio attuale ruolo culturale.

Il secondo motivo scaturisce dalla natura delle Accademie. Esse mettono al centro della loro ricerca e delle loro attività formative il Bello. La tradizione classica ha insegnato che il Bello è sempre circolare al Vero e al Bene e che solo la garanzia di questa circolarità è occasione di maggiore umanità per tutti. Studium ha testimoniato questa convinzione fin dal suo sorgere e la rilancia oggi anche con questa iniziativa.

L’ultimo motivo è editoriale. Studium, con l’aiuto del marchio Marcianum, è ben lieto di attivare anche nuove collane per offrire al ricco e variegato mondo delle Accademie di Belle Arti italiane le occasioni per avvalorare le proprie ricerche scientifiche e l’esercizio sempre più qualificato della propria didattica.

Giuseppe Bertagna
(Direzione editoriale del Gruppo Studium)

IL GRUPPO

Nato nel 2015 dalle sinergie messe in atto con l’incorporazione dell’Editrice Marcianum Press (Venezia) in Edizioni Studium Srl (Roma), il Gruppo Editoriale Studium si inserisce attivamente all’interno del panorama culturale contemporaneo: da un lato, procedendo nella continua ricerca di autori e di volumi scientificamente rigorosi; dall’altro lato, rivolgendosi ad un pubblico sempre più vasto, con l’intento di partecipare attivamente al vivace dibattito sulle questioni più urgenti del nostro tempo.
Il catalogo delle pubblicazioni mette a disposizione una variegata rosa di collane capaci di soddisfare le esigenze del mercato librario, spaziando dai testi di carattere più strettamente scientifico (storico, filosofico, letterario, pedagogico), ai volumi che trattano questioni più immediate come la politica, l’economia, la pastorale, il dialogo interreligioso e la letteratura, spaziando dai romanzi storici fino ai libri per bambini.
Si rinnova così l’intuizione originaria di Paolo VI che auspicava la rinascita della nostra cultura, «non per staccarla, come qualcuno pensa di fare, dalle sue genuine radici tradizionali, ma per trarre piuttosto dalle radici stesse alimento e stimolo a salutari e moderne novità».